Rilascio a lunga azione dell’acetato di octreotide in pazienti con tumori neuroendocrini metastatici pretrattati con lanreotide di Ricci S, Antonuzzo A, Galli L, Ferdeghini M, Bodei L, Orlandini C, Conte PF.
 
 
Data: 30/05/2003
Tipologia: MDB - Documentazione
Lingua: Inglese
Pubblicazione: Ann Oncol
Anno: 2000
Fonte: Ann Oncol 11(9):1127-30.
 
 
Descrizione:

FONDAMENTI. Abbiamo studiato l' efficacia e la tollerabilità dell' acetato di octreotide i.m. (octreotide LAR) in pazienti con tumori neuroendocrini metastatici (NETs) precedentemente trattati senza successo con lanreotide i.m.. PAZIENTI E METODI. Quindici pazienti (8 femmine, 7 maschi, età media 67 anni, intervallo 28-81 anni) con NETs metastatici (8 tumori pancreatici endocrini, 7 carcinoidi dell’intestino) sono stati scelti per lo studio. Tutti i pazienti avevano malattia progressiva (oggettivi: 11 pazienti, sintomatici: 10 pazienti, biochimici: 11 paziente) dopo il trattamento con lanreotide a rilascio lento, 30 mg ogni 14 giorni per un periodo medio di 8 mesi (intervallo 3-19 mesi). Tutti i pazienti avevano malattia misurabile; 12 pazienti avevano indicatori elevati del siero e/o dell' urina e 11 erano sintomatici. La scintigrafia con octreotide era positiva in 13 su 15 pazienti. L’octreotide LAR è stato somministrato i.m. alla dose di 20 mg ogni quattro settimane fino a progressione della malattia. RISULTATI. Una risposta parziale oggettiva (PR) è stata documentata in un paziente (7%), nessun cambiamento (NC) in sei (40%) e malattia progressiva (PD) in otto pazienti (53%). PR è stata osservata in un paziente con un tumore pancreatico endocrino con metastasi progressive del fegato e dei linfonodi dopo 16 mesi di terapia con lanreotide i.m. La durata media di stabilizzazione della malattia era di 7,5 mesi (intervallo 6-12+ mesi). Il tasso di risposta biochimico generale era del 41%, compresi CRs (33%) e PRs (8%); risposte biochimiche sono state osservate nei carcinoidi e nei tumori pancreatici endocrini; la durata media di risposta era 5 mesi per i CRs e 7,5 mesi per PRs. Il tasso di risposta sintomatico generale era 82%. La durata media della risposta per diarrea, dolore addominale, o entrambi era di 6,5 mesi (intervallo 3-12+ mesi). Il miglioramento dello stato di prestazioni (PS) è stato ottenuto in 5 su 11 pazienti con PS di 1 all' inizio dello studio. La durata media del trattamento con octreotide LAR era di sette mesi (intervallo 3-12+ mesi). Nessun evento serio è stato segnalato; lievi effetti collaterali sono stati segnalati nel 26% dei pazienti. CONCLUSIONI. L’octreotide LAR 20 mg presenta un’efficacia significativa in termini di tasso di risposta oggettiva (PR + SD), controllo biochimico e sintomatico nei pazienti con NETs metastatici del sistema GEP pretrattati e con progressione durante trattamento con lanreotide a rilascio lento.


 
 
 

FONDAMENTI. Abbiamo studiato l' efficacia e la tollerabilità dell' acetato di octreotide i.m. (octreotide LAR) in pazienti con tumori neuroendocrini metastatici (NETs) precedentemente trattati senza successo con lanreotide i.m.. PAZIENTI E METODI. Quindici pazienti (8 femmine, 7 maschi, età media 67 anni, intervallo 28-81 anni) con NETs metastatici (8 tumori pancreatici endocrini, 7 carcinoidi dell’intestino) sono stati scelti per lo studio. Tutti i pazienti avevano malattia progressiva (oggettivi: 11 pazienti, sintomatici: 10 pazienti, biochimici: 11 paziente) dopo il trattamento con lanreotide a rilascio lento, 30 mg ogni 14 giorni per un periodo medio di 8 mesi (intervallo 3-19 mesi). Tutti i pazienti avevano malattia misurabile; 12 pazienti avevano indicatori elevati del siero e/o dell' urina e 11 erano sintomatici. La scintigrafia con octreotide era positiva in 13 su 15 pazienti. L’octreotide LAR è stato somministrato i.m. alla dose di 20 mg ogni quattro settimane fino a progressione della malattia. RISULTATI. Una risposta parziale oggettiva (PR) è stata documentata in un paziente (7%), nessun cambiamento (NC) in sei (40%) e malattia progressiva (PD) in otto pazienti (53%). PR è stata osservata in un paziente con un tumore pancreatico endocrino con metastasi progressive del fegato e dei linfonodi dopo 16 mesi di terapia con lanreotide i.m. La durata media di stabilizzazione della malattia era di 7,5 mesi (intervallo 6-12+ mesi). Il tasso di risposta biochimico generale era del 41%, compresi CRs (33%) e PRs (8%); risposte biochimiche sono state osservate nei carcinoidi e nei tumori pancreatici endocrini; la durata media di risposta era 5 mesi per i CRs e 7,5 mesi per PRs. Il tasso di risposta sintomatico generale era 82%. La durata media della risposta per diarrea, dolore addominale, o entrambi era di 6,5 mesi (intervallo 3-12+ mesi). Il miglioramento dello stato di prestazioni (PS) è stato ottenuto in 5 su 11 pazienti con PS di 1 all' inizio dello studio. La durata media del trattamento con octreotide LAR era di sette mesi (intervallo 3-12+ mesi). Nessun evento serio è stato segnalato; lievi effetti collaterali sono stati segnalati nel 26% dei pazienti. CONCLUSIONI. L’octreotide LAR 20 mg presenta un’efficacia significativa in termini di tasso di risposta oggettiva (PR + SD), controllo biochimico e sintomatico nei pazienti con NETs metastatici del sistema GEP pretrattati e con progressione durante trattamento con lanreotide a rilascio lento.


 
 
 

 

Stampa